Verita Monselles

Verita Monselles nasce a Buenos Aires nel 1929. Negli anni Settanta si trasferisce a Firenze, dove inizia la sua ricerca fotografica, volta ad analizzare e denunciare le rappresentazioni stereotipate del femminile. Partecipa a una serie di importanti mostre curate da Romana Loda: Coazione a mostrare al Palazzo Comunale di Ebrusco nel 1974; Magma al Castello Oldofredi a Iseo nel 1975; Altra Misura alla Galleria Il Falconiere di Ancona nel 1976.

Del 1977 è la serie dedicata a Paolina Borghese, emblema dell’arte femminista d’avanguardia: la Venere Contestatrice, che compie il «gesto della vagina», rivendica la sessualità, la libertà e il diritto all’azione politica della donna. Nel frattempo, Monselles diventa la fotografa ufficiale della compagnia teatrale Magazzini Criminali (fino al 1982 chiamata Il Carrozzone) composta da Federico Tiezzi, Sandro Lombardi e Marion d’Amburgo.

Negli anni Ottanta inizia a lavorare come fotografa professionista nel campo della moda e della pubblicità, mentre la sua arte ottiene importanti riconoscimenti in Italia e all’estero: nel 1982 è a Parigi al Centre Pompidou nella mostra Sei Fotografe Italiane e a Napoli con una personale al Maschio Angioino. Nel 1984 partecipa alla mostra 11 donne fotografe alla fiera internazionale della fotografia di Colonia; nel 1987 espone nella sezione culturale del Sicof di Milano.

Verita Monselles, Ecce Homo, 1976, sequenza fotografica, cm 14,5x11 cad.
Verita Monselles, Ecce Homo, 1976, sequenza fotografica, cm 14,5×11 cad.

Dalla metà degli anni Ottanta e negli anni Novanta – quando cessa l’attività di fotografa professionista – si dedica alla sperimentazione delle nuove tecnologie digitali e, nel contempo, recupera gli scatti in bianco e nero di profili di colline, uccelli, tetti, paesaggi, passanti realizzati agli inizi della carriera, organizzandoli in composizioni che suggeriscono affinità elettive, percezioni fugaci in tempo reale, combinazioni di luce, materia e sparizione. Muore a Firenze nel 2005.

Archivio

Articoli

Newsletter

Per essere sempre aggiornato iscriviti alla nostra newsletter

al trattamento dei dati personali ai sensi del Dlg 196/03