Simona De Simoni

Ha conseguito un dottorato di ricerca in Filosofia (Università di Torino e Université Paris-Ouest). Il suo asse di ricerca principale concerne la relazione tra spazio, politica e sviluppo capitalistico. A tal proposito, si è ampiamente dedicata al pensiero di Henri Lefebvre a cui ha dedicato diversi articoli accademici. Parallelamente si è occupata di teoria femminista radicale e, in particolare, di geografia femminista. Attualmente i suo studi si stanno orientando ad un approfondimento analitico e politico della dimensione urbana nel quadro dei nuovi modelli multi-spaziali elaborati dalla geografia critica e dalla filosofia politica. Collabora con diverse piattaforme di ricerca e discussione politica, co-dirige una collana scientifica presso l’editore Eterotopia France e ha condotto progetti di educazione alla memoria storico-politica nelle scuole superiori. Tra le sue pubblicazioni: Il capitalismo come spazio globale, in E. Donaggio (a cura di) C’è ben altro. Criticare il capitalismo oggi, Mimesis, 2014; La vie quotidienne: une analyse féministe, Période, 2014; Trasformare la vita. La filosofia del quotidiano di Henri Lefebvre, in Filosofia Politica, 1/2014.

Archivio

Articoli

L’intento del prezioso volumetto scritto da F. Chicchi, E. Leonardi e S. Lucarelli, Logiche dello sfruttamento (ombre corte, 2016) – che qui abbiamo anticipato –  consiste nel restituire centralità analitica e politica alle relazioni di sfruttamento. L’attenzione posta sulla molteplicità delle forme contemporanee di sfruttamento e sull’articolazione attraverso cui si >…

Newsletter

Per essere sempre aggiornato iscriviti alla nostra newsletter

al trattamento dei dati personali ai sensi del Dlg 196/03