Mattia Pellegrini

Artista, picaro, esploratore, è parte del collettivo-cellula dormiente anna. Tra le pubblicazioni: Il museo dell’arte contemporanea italiana in esilio in Dora Garcia, L’Inadeguato, Cahier #2 – Mad Marginal, catalogo per la 54a Biennale d’arte di Venezia (Sternberg Press, 2011), Se io sono la Lingua. Aldo Piromalli e la scrittura dell’esilio a cura di Mattia Pellegrini e Giulia Girardello (Sensibili alle Foglie, 2013), Stanza_opera unica in Interno Domestico mostre in appartamento 1972-2013 a cura di Federica Boràgina e Giulia Brivio (Fortino Editions, 2013). Nel 2014 è tra i curatori della rassegna di video domestici Home Theatre e la conferenza Banlieusart- L’arte incontra i movimenti presso il MAAM (museo dell’altro e dell’altrove di Metropoliz città meticcia). Ha collaborato a progetti di Musei fuori-luogo, come il Museo dell’arte contemporanea italiana in esilio di Cesare Pietroiusti e il MAAM. Nel 2015 è stato a Lecce in residenza con anna presso Ammirato Culture House e poi ad Istanbul con The Society of the friends of Parrhesia. Ultimamente prova a fare il contadino.

Archivio

Articoli

Newsletter

Per essere sempre aggiornato iscriviti alla nostra newsletter

al trattamento dei dati personali ai sensi del Dlg 196/03