Laura Perrone

Ha conseguito un M2 in socio-antropologia dello sviluppo (Parigi1 – Sorbonne, 2008). Nel 2009 si occupa di ricerca in studi culturali argentini (Buenos Aires, Centro’feca). Co-fonda il progetto Rete dei Caselli Sud Est (Lecce, 2010). Per la Fondazione Musagetes è coordinatrice del progetto Campagna Urbana (Lecce, 2012) e Free Home University (Lecce, 2013). Nel 2013 è selezionata per CAMPO, corso per curatori della Fondazione Sandretto Re Rebaudengo (Torino, 2014). È assistente curatrice per Sensibile Comune – le opere vive, mostra a cura di Ilaria Bussoni, Nicolas Martino e Cesare Pietroiusti, presso la Galleria Nazionale d’arte Moderna e Contemporanea (Roma, 2017). Come curatrice indipendente collabora con la Fondazione Lac O Le Mon (Lecce, 2017) e con l’organizzazione no-profit Ramdom (Gagliano del Capo, 2017).

Archivio

Articoli

Laura Perrone: A distanza di tempo, dovendo pensare criticamente a quello che è stato “Sensibile Comune – Le opere vive” (Galleria Nazionale, 14-22 gennaio 2017), non parlerei né di un’operazione riuscita né, tantomeno, fallimentare. In primo luogo perché non è stata un’operazione determinata, piuttosto un’opportunità per realizzare qualcosa che non è >…

Newsletter

Per essere sempre aggiornato iscriviti alla nostra newsletter

al trattamento dei dati personali ai sensi del Dlg 196/03