Archivio

Focus

All’intellettuale e al lavoro culturale, alle sue trasformazioni nella dimensione individuale e collettiva, all’arte e all’estetica nella loro dimensione comune, è stato dedicato uno dei workshop di C17 – La conferenza di Roma sul comunismo (18 – 22 gennaio 2017) dal titolo Comunismo del sensibile. I lavori si sono tenuti >…

La mostra «Modernità Non Allineata» indaga un modello estetico-politico che ricostruisce la cornice socialista della Modernità nei sui differenti assetti e con uno sguardo non-allineato, di benjaminiana memoria in cui «l’unico scrittore della storia, capace di riaccendere la speranza nel passato, è colui che è convinto che neppure i morti >…

Che cos’è uno sciopero nell’epoca della vita al lavoro? Quando il lavoro di riproduzione, di cura, di linguaggio, d’affetto esce dalla scena domestica e si piazza al centro dei dispositivi della subordinazione capitalistica? Che cos’è uno sciopero femminista quando le donne non sono più da sole a fare la critica >…

Domani 14 gennaio si inaugura alla Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea la mostra Sensibile comune – Le opere vive, in occasione di C17 – La conferenza di Roma sul Comunismo che inizierà il 18 gennaio. Per l’occasione pubblichiamo un Focus che raccoglie una serie di interventi già pubblicati su >…

«Operai e capitale» di Mario Tronti ha compiuto 5o anni. Pubblicato per la prima volta nel 1966 è stato un testo seminale per la tradizione eretica del marxismo italiano e internazionale. Lo festeggiamo l’ultimo giorno del 2016, poche ore prima dell’inizio di un altro anno particolarmente interssante quanto a ricorrenze >…

Gratuità, relazionalità, affettività sono i tratti di una pratica ambivalente. La «cura» come paradigma etico-politico, mentre si configura come risorsa imprescindibile per l’organizzazione del lavoro contemporaneo? «Cura» è un termine chiave per leggere le forme di valorizzazione del capitalismo oggi: dalle pratiche di curatorialità del mondo dell’arte negli ultimi vent’anni >…

Una campagna di incentivo alla procreazione intitolata ai «giorni della fertilità» riannoda una continuità 2.0 con le parole e le immagini del fascismo. Ci ricorda che il governo della vita è il terreno sul quale il neoliberismo dà il meglio di sé. Ridefinisce una cornice bellica dentro la quale inserire >…

Cosa diventano le vacanze nel tempo dell’anima messa al lavoro? Esistono ancora le vacanze quando un fuori non c’è più? Quando tempo di lavoro e di vita coincidono e anzi il lavoro succhia la vita e la scioglie come un ghiacciolo al sole. Dove va e cosa fa in vacanza >…

Una collana di perle, ovvero una serie di letture estive dai libri della nostra collana pubblicata da DeriveApprodi: filosofia, estetica, politica, passioni. Sguardi non addomesticati per decolonizzare l’inconscio, percezioni critiche a partire dall’anima messa al lavoro, intelligenze in lotta per far retrocedere l’infelicità. OperaViva vi regala la seconda parte della >…

Una collana di perle, ovvero una serie di letture estive dai libri della nostra collana pubblicata da DeriveApprodi: filosofia, estetica, politica, passioni. Sguardi non addomesticati per decolonizzare l’inconscio, percezioni critiche a partire dall’anima messa al lavoro, intelligenze in lotta per far retrocedere l’infelicità. OperaViva vi regala una collana di perle >…

Che cos’è il populismo? Vero e proprio «mostro» senza testa, è sempre e comunque un nemico oppure offre alternative concrete alla governance neoliberista? Un Focus per indagarne costituzione e ragioni, una serie di interventi che provano ad analizzare da diversi punti di vista una delle parole classiche del Politico rientrata >…

Corpi, parole, immagini (di sé, di altre donne), mezzi e strumenti per dare visibilità ai primi, un altro senso alle seconde, ripensare le terze. Lo hanno fatto le donne coi movimenti delle donne animando una rivolta chiamata «femminismo». Le hanno fatto anche le artiste della mostra «L'altra misura: arte e femminismo negli anni Settanta». Tra le pratiche dei femminismi e le pratiche artistiche obiettivi comuni e percorsi intrecciati: costruirsi dei corpi votati ad altro che al dominio.

Individui isolati, crucciati e depressi: ecco il panorama che ci consegna la sociologia dei nostri giorni. È il mondo del capitalismo nel quale viviamo, fatto di proprietà individuali, di proprietà di beni, di biografie che diventano destini colpevoli, di amori securitari che sono altrettanti amori infelici. Ma la filosofia ha >…

12

Newsletter

Per essere sempre aggiornato iscriviti alla nostra newsletter

al trattamento dei dati personali ai sensi del Dlg 196/03